Commenti sul punto della situazione del Dt riguardo l’attività internazionale

11 luglio 2014
Nicola Volpi

apparso sul sito Fitri una analisi del punto della situazione dell’attività internazionale elite. Si parla molto di programmazione, sicuramente indispensabile per poter riuscire ad ottimizzare al meglio una stagione impegnativa come quella che affrontano atleti impegnati in WCS, WC e attività internazionale di alto livello. C’è però da chiedersi se nella programmazione vengono tenuti in considerazione i vari fattori di “stress” e dei carichi a cui sono sottoposti gli atleti, per esempio se si fosse potuta evitare la doppia trasferta ravvicinata Messico-Austria per Uccellari, considerando il suo infortunio che lo ha costretto ai box per un periodo di tempo e soprattutto il fuso orario, il viaggio intercontinentale e la differenza di clima che l’atleta ha dovuto affrontare per due gare in una sola settimana. Parlando appunto di programmazione,fa un po’ sorridere l’affermazione “..Peccato per Alice Betto che, dopo aver iniziato alla grande la stagione, accumulando alcuni storici risultati per il triathlon italiano, sta attraversando un momento di difficoltà che saprà sicuramente superare con l’aiuto del suo staff…” . E’ noto infatti che la Betto , in barba alla sua programmazione, sia stata costretta a correre i campionati europei rimediando un infortunio che le ha impedito di correre Chicago. Anche il giovane Steinwandter è stato sottoposto ad un tour de force proibitivo, soprattutto considerando la sua giovane età e la sua poca esperienza internazionale, tra l’altro sempre in tema di programmazione lo stesso rimarrà fuori dalla gara di Amburgo visto che la Federazione si è dimenticata di iscriverlo (ha fatto male i “conti” con la sostituzione con altro atleta) come è successo con altri atleti in altre gare, lo stesso quindi rimarrà a casa anche per la gara a staffetta.

Intanto sembra che la Mazzetti sia tornata in Italia, è stata vista allenarsi nella zone di Novara, non è difficile immaginare un suo futuro legato proprio con l’attuale DT.